Gli incendi non danno tregua al Portogallo. Dopo quello di Pedrogao Grande, dove hanno perso la vita 64 persone, un altro grande incendio ritenuto “preoccupante” dalla protezione civile è divampato a Gois, a circa 40 chilometri dalla cittadina già colpita. Il governo di Lisbona ha ordinato di evacuare numerosi paesi nella zona e ha chiesto aiuto al Marocco, che invierà mezzi aerei per contribuire a domare le fiamme, mentre le temperature restano elevate e il vento forte in tutta la zona.

Intanto, secondo quanto riportato dai media locali, uno dei canadair impegnati nella lotta contro gli incendi è precipitato oggi pomeriggio durante le operazioni. Lo schianto – ancora non confermato dalle autorità Portoghesi – sarebbe avvenuto proprio nelle vicinanze di Pedrogao Grande, il centro maggiormente colpito dalle fiamme, e nessuna informazione è stata fornita per il momento su eventuali vittime.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Portogallo, incendi non danno tregua: nuovo grande rogo a 20 km da Pedrogao Grande

next
Articolo Successivo

Terrorismo: ecco chi è Adan Lofti, l’uomo che ha spaventato Parigi. “Era segnalato come radicalizzato, ma con porto d’armi”

next