Miguel Gotor, senatore di Mdp, sale sul palco del Teatro Brancaccio di Roma, dove Tomaso Montanari e Anna Falcone hanno dato appuntamento a diverse anime della sinistra e scattano subito alcune contestazioni. C’è chi prova a interromperlo dalla platea, chi come una giovane donna, un’attivista dell’ex-Opg di Napoli, sale anche sul palco: nel mirino alcune delle scelte compiute dagli attuali senatori di Articolo 1 quando erano ancora nel Partito democratico, ma anche alcune scelte più recenti. Proteste che vengono censurate da Anna Falcone e Tomaso Montanari, che spiegano di aver invitato Mdp e di voler ascoltare il senatore. Archiviate le contestazioni più accese, fischi e malumori dalla platea hanno comunque serpeggiato nel corso dell’intervento dell’esponente di Articolo 1.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, le mozioni in Senato? Saranno comunque discusse: l’assemblea per il rinnovo dei vertici non prima di 8 giorni

next
Articolo Successivo

Alleanza per la democrazia, Montanari: “Sinistra unita, ma mai con il Pd che è un pezzo della destra. M5s? Ha tratti xenofobi”

next