La comica americana Kathy Griffin è stata licenziata dalla Cnn a causa di una sua foto, diffusa sui social, dove tiene in mano una testa insanguinata raffigurante Donald Trump. Un’immagine molto forte che riporta alle esecuzioni dello Stato Islamico. L’attrice avrebbe dovuto condurre lo show della notte di capodanno “Cnn New Year’s Eve celebration”, ma dopo lo scandalo l’emittente televisiva all-news statunitense ha voluto troncare ogni rapporto con lei. La reazione del tycoon è arrivata via Twitter: “Kathy Griffin dovrebbe vergognarsi di se stessa” ha scritto sui social. “A causa di tutto ciò, i miei figli, in particolare l’undicenne Barron, stanno avendo un momento difficile. Sei malata!”. Anche la moglie Melania ha manifestato il suo sdegno con un comunicato dove afferma che “come madre, moglie ed essere umano, trovo questa foto veramente inquietante”. Dopo la polemica, la Griffith ha pubblicato un video di scuse dove ammette di aver passato il limite: “Sono una comica. Ho oltrepassato il limite. Quell’immagine era offensiva, non divertente. L’ho capito e chiedo il vostro perdono”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Orgoglio italiano, il 2 giugno in Texas si celebra la Giornata dell’italianità

prev
Articolo Successivo

Clima, rivolta di città e Stati Usa contro Trump. Vaticano: “Disastro per umanità”. Casa Bianca smussa: “Dialogo continua”

next