Ha sparato in strada alla moglie, poi ha rivolto l’arma contro se stesso: è successo a Segrate, in via Benvenuto Cellini, alle 16.15 circa. L’uomo, 46 anni, si è puntato l’arma in fronte dopo aver colpito la donna, di 50 anni: sono entrambi vivi, ma in condizioni disperate. Sul posto è subito intervenuto il 118, che ha effettuato le prime manovre di rianimazione. La 50enne è stata porta al Policlinico con una gravissima ferita alla testa, l’uomo all’ospedale San Raffaele. I due coniugi erano in via di separazione, e una lite sarebbe degenerata nell’aggressione. Sul caso indagano i carabinieri: secondo la prima ricostruzione degli inquirenti si tratta di un tentato omicidiosuicidio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, marito e moglie uccisi in pieno giorno: “Forse vendetta, il figlio ammazzò coetaneo”

next
Articolo Successivo

Napoli, padre e figlio uccisi in una tabaccheria di Giugliano

next