“Non ci sono riscontri che dimostrano passaggio di soldi con Gasparri e Romeo non ha mai incontrato né Tiziano Renzi, né Lotti o qualcuno del suo entourage”.  Lo hanno detto i difensori di Alfredo Romeo, poco prima di entrare nel carcere di Regina Coeli in occasione dell’interrogatorio di garanzia. Secondo i legali dell’imprenditore, gli avvocati Francesco Carotenuto, Giovanni Vignola e Alfredo Sorge, i cosiddetti “pizzini” sono “prove inutilizzabili”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, gli avvocati di Romeo: “Corruttore? No, è stato fregato. Pagava Gasparri per avere consulenze sulle gare”

next
Articolo Successivo

Consip, il sindaco di Rignano conferma l’assessore Bargilli: “Mi sono rotto i c… la gente ha bisogno di altro”

next