La riunione di Rivoluzione socialista organizzata da Enrico Rossi, Roberto Speranza e Michele Emiliano al teatro Vittoria di Roma è stata aperta da alcune versioni di Bandiera rossa, salutate dagli applausi del pubblico. Qualcuno, in uno slancio nostalgico ha pure estratto un bandierone sovietico con tanto di falce e martello. Come sempre il meglio arriva alla fine: una citazione cinematografica. In sala viene proiettato un estratto del secondo episodio della saga di Guerre stellari (L’impero colpisce ancora). Luke viene rimbrottato dal maestro Yoda: “No! Provare no. Fare! O non fare. Non c’è provare!”… insomma, un inno rivoluzionario che lascia un interrogativo: chi è Dart Fener?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, Bersani contro Lucci vestito da soldato dell’Armata rossa: “Vestiti seriamente, poi ti rispondo”

next
Articolo Successivo

Pd, Emiliano: “Se non ci vogliono nel Pd, lo dicano. Renzi? Spero di averlo convinto”

next