La Casa Bianca mette alla porta Sally Yates, che ha ordinato al Dipartimento di non difendere in tribunale il decreto sull’immigrazione varato dal neo presidente. Per sostituirla il tycoon ha nominato Dana Boente, procuratore del distretto orientale della Virginia. Rimosso anche il direttore ad interim dell’ufficio Immigrazione e frontiere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Trump, è Bannon il “vero presidente”: il razzista che ha scritto il bando anti-Islam e ora siederà nel Consiglio di Sicurezza

prev
Articolo Successivo

Come Kill Bill, entra in chiesa e spara durante il matrimonio. Poi se ne va camminando

next