Un uomo ha ucciso tre donne a colpi di fucile nella notte a Imatra, una cittadina nel sud-est della Finlandia: l’assassino, di 23 anni, è stato arrestato dalla polizia poco dopo il triplice omicidio. Le vittime sono la presidente del Consiglio comunale della città e due giornaliste, che si trovavano fuori dal ristorante Vuoksenvahti quando è cominciata la sparatoria, poco prima della mezzanotte di sabato 3 dicembre. “Molte persone stavano uscendo dal ristorante quando sono cominciati gli spari, – ha raccontato l’inviato di Yle, la tv di Stato finlandese – la gente qui è ancora sotto choc”.

La chiamata alla polizia è arrivata poco dopo gli spari e fortunatamente una pattuglia si trovava a soli 300 metri. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, i clienti in fuga li hanno indirizzati verso l’uscita del ristorante. Come riferisce la tv di Stato, l’assassino è stato trovato in piedi di fronte a una macchina parcheggiata. Ha seguito gli ordini della polizia e si è fatto arrestare senza opporre resistenza. Fuori dal ristorante sono stati trovati i corpi delle tre vittime. Le donne avevano ferite d’arma da fuoco alla testa e al torace. Non si conoscono ancora le cause del gesto. “Il crimine è stato crudele e brutale. L’azione è stata in un certo modo pianificata, ma le vittime no”, ha detto alla televisione pubblica finlandese l’ispettore Saku Tielinen.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Indonesia, caduto in mare l’aereo scomparso dai radar: “Trovati i corpi delle vittime”

next
Articolo Successivo

Elezioni Austria, il verde Van der Bellen presidente: “Vincono europeismo e solidarietà”. Stop a ultradestra di Hofer

next