Ha sparato ai suoi vicini, moglie e marito, e poi si è suicidato. È accaduto a Roma, in Via Raffaele Stasi, nella zona di Tomba di Nerone. È lì che un uomo di 82 anni ha freddato due coniugi sul pianerottolo del loro appartamento, con una pistola semiautomatica. Subito dopo, l’anziano si è barricato in casa dove si è tolto la vita: quando i carabinieri hanno fatto irruzione nella sua residenza in tenuta antisommossa, era già morto.

Le vittime sarebbero, secondo Il Messaggero, Tiziano e Perla, rispettivamente di 67 e di 63 anni. Secondo le prime ricostruzione dei Carabinieri, tra la coppia e il loro omicida c’erano state frequenti discussioni per questioni di vicinato. Anche nelle ore precedenti al delitto, alcuni condomini avrebbero sentito urla verso l’ora di pranzo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Genova, uomo decapitato nei boschi: arrestato il nipote. Pm: “Ucciso per l’uso di un sentiero”

prev
Articolo Successivo

Brindisi, in un garage i cadaveri di una donna e di una neonata appena partorita. La bimba forse annegata dalla madre

next