Ha sparato ai suoi vicini, moglie e marito, e poi si è suicidato. È accaduto a Roma, in Via Raffaele Stasi, nella zona di Tomba di Nerone. È lì che un uomo di 82 anni ha freddato due coniugi sul pianerottolo del loro appartamento, con una pistola semiautomatica. Subito dopo, l’anziano si è barricato in casa dove si è tolto la vita: quando i carabinieri hanno fatto irruzione nella sua residenza in tenuta antisommossa, era già morto.

Le vittime sarebbero, secondo Il Messaggero, Tiziano e Perla, rispettivamente di 67 e di 63 anni. Secondo le prime ricostruzione dei Carabinieri, tra la coppia e il loro omicida c’erano state frequenti discussioni per questioni di vicinato. Anche nelle ore precedenti al delitto, alcuni condomini avrebbero sentito urla verso l’ora di pranzo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Genova, uomo decapitato nei boschi: arrestato il nipote. Pm: “Ucciso per l’uso di un sentiero”

next
Articolo Successivo

Brindisi, in un garage i cadaveri di una donna e di una neonata appena partorita. La bimba forse annegata dalla madre

next