Più di 600 persone per una lezione di yoga in una location davvero particolare: il ponte della libertà a Budapest, che scavalca il Danubio. Lo scopo dell’iniziativa è quello di pubblicizzare la disciplina facendola conoscere a un pubblico sempre più vasto. Il ponte, che è temporaneamente chiuso al traffico per dei lavori di ristrutturazione, è diventato un luogo di ritrovo trendy, dove vengono organizzati party o piccoli concerti. Una dozzina di istruttori hanno tenuto la lezione, con gli allievi piazzati ai lati delle rotaie del tram.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Baghdad, almeno 11 neonati morti in un incendio nel reparto maternità di Yarmouk

next
Articolo Successivo

Putin-Erdogan, alleanza a tempo per fare paura all’Occidente. Ma comanda lo zar

next