“Il giorno più bello della mia vita”. Lo ha definito così il piccolo Braydon Bent, tifoso del Manchester City di appena 7 anni, l’incontro con l’allenatore della sua squadra del cuore, Pep Guardiola. Braydon era uno dei cinque fortunati tifosi dei Citizens che avevano vinto la possibilità di poter far visita all’Academy del City in occasione dell’evento ‘Cityzens Weekend’. Lo avrebbe dovuto portare lì il Chappy’s Taxi, l’auto guidata da Les Champman che, fino a qualche anno fa, era il capo magazziniere della società e che adesso è il presentatore della tv del club. Ma, invece di Champman, Braydon si è ritrovato Guardiola. Dopo una prima fase di assoluta sorpresa (“Sei davvero tu? E’ davvero lui?”), il piccolo tifoso del City ha cominciato a sognare con il suo allenatore. “Ora che ci sei tu, vinceremo tutto per tanto tempo”, ha detto a un Guardiola che si è lasciato splendidamente coinvolgere. “Senti – gli ha poi detto Braydon – visto che sei amico di Messi, non è che puoi convincerlo a venire da noi?”. Cosa ha risposto Pep? “Sarebbe bello, eh…”, e ha sorriso

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calcio, Sergio Ramos si atteggia in piscina: il tuffo non perfetto del fuoriclasse del Real

next
Articolo Successivo

Atp Umago, Fognini trionfa in Croazia e dedica la vittoria alla Pennetta: disegna un cuore sulla terra rossa

next