“Perché nessuno mi arresta mentre tanti giovani non solo vengono arrestati ma finiscono anche in galera?”. Lo domanda da tempo la radicale Rita Bernardini, che coltiva 19 piante di marijuana in casa per disobbedienza civile. Il video, pubblicato nel giorno in cui approda alla Camera la proposta di legge sulla depenalizzazione della cannabis presentata da un gruppo interparlamentare. Nonostante i molti fermi di polizia, Bernardini sottolinea che mai nessuno ha proceduto ad arrestarla. Anzi, quando di piante ne aveva 56, dopo il sequestro la Procura di Roma ha archiviato tutto. “Noi siamo pronti ad andare in galera per evidenziare l’assurdità della legge italiana che processa chi coltiva e chiude un occhio su coloro che comprano dalla criminalità arricchendo il narcotraffico” Video da youtube

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini e la bambola gonfiabile: solo battute, zero politica

next
Articolo Successivo

Roma, blitz assessore M5s all’Ambiente nella sede Ama: “I romani hanno ragione, non state pulendo la città”

next