Ancora sangue in Baviera. A 48 ore dalla strage di Monaco e nello stesso giorno dell’omicidio a colpi di machete a Reutlingen da parte di un rifugiato siriano, un kamikaze 27enne, anche lui siriano richiedente asilo, si è fatto esplodere ieri sera nel centro diAnsbach, a 40 chilometri da Norimberga, in Baviera, all’ingresso di un festival musicale a cui partecipavano 2.500 spettatori. Fortunatamente non è riuscito a entrare: è morto, ucciso dal suo stesso ordigno (leggi l’articolo integrale) video tratto da Youtube

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Siria, come la coalizione Usa ha ucciso decine di civili

next
Articolo Successivo

Germania, bomba ad Ansbach: attentatore è siriano richiedente asilo. Aveva giurato fedeltà ad al-Baghdadi, Isis rivendica (FOTO – VIDEO)

next