Negli ultimi venticinque anni, in tantissimi da tutta Italia si sono avvicinati alla lotta No Tav. Da ieri sera, il movimento ha accolto tra le proprio fila anche l’attore Nino Frassica e il rapper Rocco Hunt che hanno infiammato le migliaia di persone che hanno raggiunto Venaus nella prima giornata del festival Alta Felicità: “Ho risposto subito alla chiamata di Elio Germano” spiega l’attore e comico siciliano che insieme all’ideatore del festival ha visitato il campeggio e le cucine del festival ricevendo l’abbraccio del popolo No Tav. Lo segue a ruota il rapper campano Rocco Hunt: “Questa gente ha iniziato a lottare prima che io nascessi pertanto ho conosciuto questa vicenda attraverso le immagini della televisione e di Youtube“. “Mi ha sempre colpito vedere delle persone normali che fronteggiavano gli “omoni” della polizia. L’Italia – continua Hunt – dovrebbe imitare lo spirito dei fratellanza dei No Tav perché quando tutti ci vogliono divisi, dobbiamo coalizzarci per combattere i problemi che minacciano il futuro nostro e dei nostri figli”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Xylella, nuova procedura di infrazione europea contro l’Italia: “Fermate subito l’avanzata del batterio”

next
Articolo Successivo

Calabria, a Nicotera i cittadini in rivolta per mare e acqua puliti

next