“Il nostro continente è attraversato da questi fenomeni dal 2004, dall’attentato alla stazione di Atocha… io invito la gente a vivere la vita nella maniera più ordinaria possibile. Ora è il momento di ricaricare le batterie, non quello di angustiarsi. Gli apparati di sicurezza faranno il loro lavoro” Sono queste, in sintesi le dichiarazioni del capo della polizia Franco Gabrielli a margine della conferenza stampa di presentazione del piano per l’esodo estivo 2016. Il prefetto ha anche espresso il proprio favore alla legge per il reato di tortura, auspicando che venga tutelato il lavoro delle forze dell’ordine

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Latina, la Pontina brucia. E il progetto della nuova arteria è ancora fermo

prev
Articolo Successivo

Caserta, al supermercato in divisa ruba formaggio e salame. Arrestato vigile urbano

next