Il caso Alfano? Anche i fratelli dei ministri hanno diritto di lavorare. Bisogna vedere le responsabilità, ma i conflitti di interesse sono molti da una vita. Sono le parole del presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, durante “In onda Estate”, su La7. La deputata Pd puntualizza: “Chi ha delle responsabilità politiche dovrebbe imparare a gestirle con stile. Questo genere di conflitto di interesse è imparagonabile con quello di Berlusconi: gli interessi erano completamente diversi e questo fa la differenza”. Duro, invece, il commento sul caso Boschi: “La vicenda di Banca Etruria ha contribuito sicuramente al calo di voti per il Pd. In Toscana, infatti, alle amministrative non abbiamo vinto da nessuna parte. Io so solo che, se fossi stata ministra, a mio padre non avrei mai fatto fare il vicepresidente di una banca, soprattutto di una banca come quella dove massoneria, affari, industria e politica sono una cosa sola. E’ una questione di stile personale, ma è evidente che le responsabilità dei padri non ricadono sui figli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Salvataggio banche, Travaglio: “Il bail-in se lo sono votati spontaneamente. Non diano colpe all’Europa”

prev
Articolo Successivo

Scontro treni, Morani (Pd) vs D’Ambrosio (M5S): “Sciacalli e schizofrenici”.”Vi rimpallate le responsabilità”

next