Nella direzione nazionale del Partito democratico, la prima dopo il flop delle amministrative, l’esponente della minoranza dem Gianni Cuperlo attacca frontalmente il premier-segretario Matteo Renzi: “E’ suonato l’allarme. Oggi sei vissuto come l’avversario di parte della destra, ma anche di un pezzo della sinistra. E questo è un dramma. Il rischio è che senza una svolta condurrai la sinistra italiana a una sconfitta storica”. Sulle riforme costituzionali come sulla legge elettorale, il commento di Cuperlo è tranchant: “Insistere non è una prova di coraggio ma di miopia”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giuseppe Pizza indagato: dalla Dc al governo Berlusconi, vita e miracoli dell’ultimo democristiano

prev
Articolo Successivo

M5s, De Luca pirotecnico: “Raggi bambolina imbambolata”. L’invettiva in direzione Pd

next