“Non è vero quello che dice D’Alema che il partito è stato lasciato volutamente senza guida, lo trovo ingeneroso verso Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, ma non c’è dubbio che il Pd abbia bisogno di un’iniezione di presidio politico dei territori”.
Matteo Richetti, renziano della prima ora commenta così le dure parole di critiche di Massimo D’Alema su Matteo Renzi come segretario del Partito Democratico. “Il doppio ruolo di segretario e Presidente del Consiglio è un valore aggiunto perché ci ha consentito di approvare riforme importanti. Ora però il partito va messo in sicurezza per una manutenzione. Se l’analisi del voto si esaurisse con un rimpasto di segreteria, rimarrei un po’ deluso, perché dobbiamo rimetterci in sintonia col Paese, ammettendo che ci sono delle fasce della società che non hanno beneficiato dell’azione di governo”. D’Alema vota no al Referendum costituzionale di ottobre? “Vuol dire che è a favore del bicameralismo perfetto, a me questa riforma convince”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Maturità 2016, Gasparri (Fi): “Tracce? Schifezza paracomunista”

prev
Articolo Successivo

Padova, il sindaco di Abano dichiara guerra ai preti: “Cattocomunisti che votano Pd”. E scrive al vescovo

next