L’omelia è quella di don Massimiliano Pusceddu, parroco di Decimoputzu (Cagliari), del 28 maggio 2016. Difende la famiglia cristiana, quella fatta da uomo e donna, il parroco. Perché “così ci ha insegnato Gesù Cristo”. E attacca Renzi e il suo governo per la legge sulle unioni civili. “Renzi non avrà mai il mio voto perché ha approvato una legge contro la cristianità. Le scuole stanno insegnando la teoria gender, porcherie”. E tanto per non sbagliare, il parroco tira in ballo San Paolo, e legge la lettera ai romani, che definisce “profetica” nel passo in cui tratta dei pagani. “L’uomo ha iniziato ad accoppiarsi con l’uomo e la donna con la donna, così Dio li ha abbandonati a passioni infami. Sono colmi di ingiustizia, omicidio, malignità e sono nemici di Dio. Pur conoscendo il giudizio di Dio, cioè che gli autori di tali cose meritano la morte, non solo le commettono, ma anche approvano chi le fa”

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Macerata, esplosione nella cucina di un pub: gravemente ustionato il proprietario

next
Articolo Successivo

Roma, rapina in una farmacia: carabiniere e rapinatore feriti

next