E’ morta nel giorno delle elezioni amministrative che avrebbe voluto vincere. Ma Giovanna Zetti, 68 anni, candidata sindaco a Martiniana Po, comune della bassa Valle Po con poco più di 700 abitanti in provincia di Cuneo, è stata sconfitta dalla malattia contro cui combatteva da tempo.

Già sindaco di Martiniana Po dal 2001 al 2011, Zetti è stata anche consigliere della Provincia di Cuneo e ha ricoperto numerosi incarichi nella locale Comunità montana e in vari enti pubblici del territorio. Da qualche giorno era ricoverata all’ospedale di Saluzzo. Nonostante fosse malata da tempo aveva comunque deciso di ricandidarsi a sindaco del suo paese e di sfidare alle urne il sindaco uscente, Bruno Allasia.

Le operazioni elettorali proseguiranno regolarmente, ma secondo quanto appreso, sarà necessario indire nuove elezioni. Nel frattempo, in caso di vittoria della lista della candida sindaco deceduta, toccherà al vicesindaco fare le funzioni del sindaco sino al nuovo voto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni amministrative 2016, Codacons: “Dipendenti Atac impegnati nei seggi: a Roma rischio disagi per i trasporti”

prev
Articolo Successivo

Elezioni Amministrative 2016: l’astensionismo e la logica del ‘tanto non cambia nulla’

next