Un bimbo di tre anni è stato salvato dopo la caduta in un pozzo profondo 90 metri. Il fatto è accaduto Weifang città della provincia di Shandong in Cina. Il piccolo per fortuna è rimasto bloccato ad una profondità di poco meno di 12 metri. I vigili del fuoco, dopo divesre ore, sono riusciti a legare il bambiuno per un braccio e a riportarlo alla luce. Dopo un breve ricovero in ospedale, le sue condizioni sono state considerate buone dai medici (Video tratto da Cctv news)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Nuova Zelanda, altro che Lupin! Il ladro si nasconde sotto la coperta per non farsi riprendere

prev
Articolo Successivo

Love Parade, nessun processo per la tragedia di Duisburg: archiviazione per 10

next