5 dicembre 1982, durante la partita tra l’Ajax di Cruyff e l’Helmond Sport (poi finita 5 a 0), Johan Cruyff batte un calcio di rigore destinato ad entrare nella storia. Al posto di calciare a rete la passa sulla propria sinistra per una rapida triangolazione con un compagno prima di beffare il portiere avversario da distanza ravvicinata. Un colpo di genio replicato lo scorso febbraio da Lionel Messi. La citazione del campione argentino è stata molto apprezzata dallo stesso Cruyff: “Il rigore di Messi – aveva dichiarato – mi ha reso felice”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Johan Cruyff morto: scomparso il “profeta del gol” che fu simbolo dell’Olanda del “calcio totale” (FOTO e VIDEO)

prev
Articolo Successivo

Rugby, botte da orbi in campo: scazzottata epica tra marina militare francese e inglese

next