Il sito della società Cys4 di Marco Carrai, vetrina delle sue competenze sulla cyber security, è stato asciugato dai contenuti che fino a stamani campeggiavano nella home. Ora c’è rimasta solo la mail a cui scrivere sotto un laconico “contact us”. Non è dato sapere il motivo, probabilmente esigenze tecniche? Ma la coincidenza con la pubblicazione da parte del Fatto Quotidiano questa mattina di un’inchiesta che fotografa soci, aziende e soldi che ruotano proprio attorno alla società Cys4 non può sfuggire.

Fino a ieri, infatti, si trovavano informazioni sul team, sui progetti, sugli investimenti. Poche e frammentarie informazioni sugli assetti societari, per carità, ma era sicuramente un sito navigabile che informava i possibili “clienti” o visitatori. Ora è rimasta una sola pagina, la home, con la mail, i rimandi alle pagine sui social e nient’altro. In alto si legge “the company website will be available soon”. Giusto il tempo di controllare la presenza di eventuali dati sensibili?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incidente Spagna, autista del bus: “Mi dispiace, mi sono addormentato”. Tra le 13 vittime 7 ragazze italiane in Erasmus

prev
Articolo Successivo

Tumori, falsa dottoressa curava i malati prescrivendo farmaci molto costosi

next