Le autorità nordcoreane hanno rilasciato un video ripreso dalle telecamere di sorveglianza dell’hotel Yanggakdo di Pyonyang che mostrano lo studente americano Otto Warmbier mentre tenta di rubare un manifesto di propaganda politica. Un crimine che gli è valso una condanna a 15 anni di lavori forzati a inizio 2016. Secondo la televisione della Corea del Nord, la breve sequenza video è stata mostrata come prova al processo contro il 21enne. Nelle immagini in bianco e nero, si vede il giovane rimuovere il manifesto, una scritta bianca su sfondo rosso, di un metro di lunghezza da una parete e poggiarlo a terra. Il messaggio è parzialmente oscurata, ma sembra che lo slogan sia in onore del patriottismo di Kim Jong Il, padre dell’attuale leader nordcoreano Kim Jong-un. La Casa Bianca ha accusato Pyongyang di usare lo studente come una pedina politica, affermando che la sua condanna è stata sproporzionata rispetto al reato commesso

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Eduard Limonov, lo scrittore russo ricoverato in rianimazione: “Sono stato quasi nell’aldilà, ma ora mi sento bene”

prev
Articolo Successivo

Terrorismo, sparatoria a Bruxelles. Procura: “Impronte di Salah nel covo perquisito”

next