Lui ha 50 anni ed è residente a Como (risponde alle iniziali U.M), lei di anni ne ha 33 e vive a Brenna: insieme hanno rapinato un cittadino extracomunitario che si trovava alla stazione di Mariano Comense. La vittima è un uomo di 43 anni: secondo la testata locale QuiComo, il marocchino è stato avvicinato dai due italiani, abili nel distrarlo e nel rubargli il portafogli. Ma quello che sembrava essere un furto con destrezza si è ben presto trasformato in una cosiddetta rapina “impropria”: il marocchino si è infatti accorto di aver subito il furto e quando ha cercato di riprendersi il portafogli si è visto minacciare pesantemente.

E’ allora che il cittadino extracomunitario ha deciso di arrendersi e di avvertire le forze dell’ordine. I carabinieri hanno rintracciato la coppia nel vicino ospedale di Mariano Comense: l’uomo è stato trovato con una banconota da 100 euro (la cifra denunciata dalla vittima della rapina), la donna era invece in possesso del portafoglio rubato che ha riconsegnato spontaneamente. I due sono stati portati nel carcere Bassone di Como.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Papa Francesco, cosa resterà di questi tre anni?

prev
Articolo Successivo

Due italiani uccisi in Zimbabwe, padre e figlio “forse scambiati per bracconieri”

next