Bastardo Cosentino ti stupreremo la tua Jessica“. Dopo i cori razzisti anche quelli inneggianti alle violenze sessuali. È avvenuto domenica pomeriggio allo stadio ‘Ceravolo‘ di Catanzaro dove la squadra del capoluogo calabrese ha giocato contro il Benevento, primo in classifica nel gruppo C del campionato di Legapro. La partita è finita 1 a 1 ma gli ultras calabresi hanno intonato un coro contro il presidente della società Giuseppe Cosentino e contro la figlia Jessica, che è anche vicepresidente del Catanzaro Calcio. La notizia è apparsa sul sito catanzaroinforma.it. “I cori della curva fanno scendere la vergogna sul Ceravolo” scrive il giornale locale

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Terrorismo, fermato richiedente asilo a Campobasso: “Progettava un attentato”. Proselitismo durante la preghiera

prev
Articolo Successivo

Cannabis, la Corte Costituzionale: “Resta punibile chi la coltiva per uso personale”

next