E’ iniziato questa mattina lo sgombero della Giungla di Calais con i bulldolzer. Secondo i media francesi, circa 55 automezzi della polizia sono arrivati nella tendopoli più grande di Francia da cui in ogni giorno migliaia di migranti in condizioni disperate sognano di raggiungere la Gran Bretagna (vedi il reportage). Gli agenti hanno ordinato ai migranti di lasciare volontariamente la parte sud del campo o saranno costretti all’uso della forza. Secondo quanto riferisce I-Télé, diversi migranti non intendono spostarsi nei centri di accoglienza messi a disposizione del governo ma dicono di voler rimanere nel campo

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Usa 2016, Sanders rischia di fermarsi con il super-Tuesday. Ma i “bernies” peseranno sui democratici

next
Articolo Successivo

Iraq, “diga di Mosul a rischio caduta. Potrebbe provocare 1,5 milioni di morti”

next