Il 21enne Olivier Marcotte della squadra giovanile di hockey canadese dello Sherbrooke è stato arrestato dalla polizia del Quebec dopo aver aggredito fisicamente e con degli sputi l’arbitro durante la partita che era in corso contro il Nicolet. Gli agenti sono stati addirittura costretti ad ammanettare il ragazzo sullo stesso campo di ghiaccio. Marcotte è stato poi rilasciato la notte stessa. Nessuna denuncia è stata fatta contro il giocatore, ma il presidente della Lega Junior di hockey ha detto dichiarato che è inammissibile sputare contro un arbitro e che la sua carriera è terminata

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Wta Doha 2016, gatto invade il campo da tennis durante il match tra Vinci e Buyakakcay

prev
Articolo Successivo

Alpinismo, Simone Moro da record: raggiunge la vetta del Nanga Parbat per la prima volta in inverno

next