Lello Ciampolillo, senatore del M5S, si scaglia in Aula contro la decisione di escludere l’obbligo di fedeltà dalle unioni civili nel testo del maxiemendamento del governo sul quale Renzi incasserà la fiducia di Ncd e Ala. Una scelta rivendicata da quelli di Alfano, che ritengono così di aver “marcato ulteriormente la differenza con il matrimonio”, parole di Renato Schifani. “Il trio Renzi, Alfano, Verdini hanno voluto le unioni tra infedeli, tra persone lascive e ossessionate dal sesso, libere di andare a letto con altri come piacerebbe a decine di cattocomunisti, tra bunga bunga e viali bui delle periferie metropolitane”, attacca Ciampolillo, che rilancia: “Un mostro giuridico. La fedeltà è condivisione di obblighi, sofferenze, sogni e passioni, concetti smarriti da una maggioranza come questa”. E aggiunge: “Proprio sulla fedeltà si fonda e si giustifica il riconoscimento legislativo al quale aspirano e che questa legge, a parole, vorrebbe attribuire”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Virginia Raggi (M5S): “Roma violentata da vecchia politica. Studio Previti? Facevo i giri di cancelleria”

prev
Articolo Successivo

Unioni civili, la missione dei Paracadutisti indispensabili di Verdini: 19 senatori e 11 processi: “Noi, uomini dell’emergenza”

next