C’è una parte della magistratura che non fa una mazza dalla mattina alla sera, se non fare politica e convegni”. E’ il j’accuse lanciato dal segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, nel corso di Coffee Break, su La7. Il capo del Carroccio si riferisce alle parole del primo presidente della Cassazione, Giovanni Canzio, e del pg Pasquale Ciccolo, nel corso del Plenum del Csm, all’indomani degli attacchi di Salvini ai giudici (“la magistratura è una schifezza”) per il caso di Edoardo Rixi. Il leader della Lega rincara: “Io parlo a nome di quei 9 milioni di italiani che aspettano le sentenze dei processi. Ci sono magistrati che fanno politica, partecipano a convegni, se la prendono con Salvini, assolvono delinquenti che dovrebbero marcire in galera e condannano tabaccai che si sono difesi. E’ chiaro ed evidente anche a un palo della luce”. E aggiunge: “Ci sono ovviamente magistrati in prima linea contro la mafia, la camorra e la ‘ndrangheta a cui va tutto il mio rispetto. Ma poi è normale che il presidente della Cassazione e il procuratore generale mi definiscano ‘pericolo per la democrazia’? Questa è politica. Allora fai politica e candidati o, altrimenti, fai i processi e vai a lavorare”. Salvini si esprime anche sull’arresto del consigliere regionale lombardo del Carroccio Fabio Rizzi: “Se qualcun nel nome della Lega si è arricchito prima dei giudici i calci in culo li tiro. Prima dei giudici arrivo io”. Riguardo alle prossime elezioni amministrative a Milano e a Roma, il capo della Lega precisa: “Sono molto soddisfatto del nostro candidato a Milano, Stefano Parisi, ho già detto che farei gratis l’assessore alla sicurezza a Milano. Alfio Marchini a Roma? Io non ho mai detto di no a nessuno. Era qualcun’altro (Giorgia Meloni, ndr) che ha sempre detto: ‘Marchini mai’. Roma” – continua – ” è una città bella e complicata. Bertolaso può essere la persona più capace ed efficiente del mondo e lo ha dimostrato. Ma andare in campagna elettorale con i processi in corso e con una certa magistratura non mi sembra la cosa più brillante e facile del mondo“. E al conduttore che gli chiede se la Lega avrebbe sostenuto Alfio Marchini in assenza del veto di Fratelli d’Italia, Salvini risponde: “Perché no?”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Unioni civili, Cirinnà (Pd) vs Martelli (M5s): “Ho sms e mail di accordi coi grillini”. “Gravissimo ciò che dice”

prev
Articolo Successivo

Unioni civili, Travaglio: “Come fai a votare i diritti con una truffa che ne toglie altri?”

next