“Io questo l’ho garantito, l’ho scritto, entro dentro e voto: no agli emendamenti e sì al ddl Cirinnà. Se il Pd non fa altrettanto, mi spiegate quale delle due parti non sta garantendo il giusto procedimento democratico? Noi non siamo per il canguro”. Così Paola Taverna, senatrice del M5S, in un concitato confronto con alcuni esponenti delle associazioni lgbt e famiglie arcobaleno sul tema delle unioni civili nei corridoi del Senato. “Se un altro giorno con questo sistema del canguro: i diritti invece che darli, li tolgono? Come faccio un domani a fare una battaglia per dire: ‘No, non si può usare questo metodo'” (video tratto dal profilo Twitter di Wild Italy)

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, lo strano caso del Pd siciliano: Cascio sindaco?

next
Articolo Successivo

Unioni civili, il M5s fa fuori il canguro

next