Giuseppe Crea e Giuseppe Ferraro sono stati scovati dagli polizia in una zona impervia tra Melicucco e Rizziconi: il primo era irreperibile dal 2006 ed è stato recentemente condannato a 15 anni per associazione mafiosa; il secondo è latitante dal 1998 e deve scontare una condanna all’ergastolo per omicidio e associazione a delinquere di stampo mafioso. I due latitanti avevano scelto di vivere la latitanza insieme. In questo video la polizia riprende l’interno del loro bunker, dove non mancava nessuna comodità

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Foggia, assalti a caveau e portavalori. Polizia arresta undici persone

prev
Articolo Successivo

Statue coperte, Cgil denuncia: “Azioni disciplinari contro 5 dipendenti ‘colpevoli’ di aver parlato con la stampa”

next