Sala e la vicenda dell’architetto De Lucchi? Chi ha responsabilità pubbliche non deve mai trovarsi imbarazzo. Essere in imbarazzo è qualcosa che pregiudica la credibilità di un personaggio pubblico“. Così Francesca Balzani, vicesindaco di Milano nella giunta di Giuliano Pisapia e candidata alle prossime primarie milanesi del centro sinistra, si esprime sul caso dell’architetto De Lucchi, che realizzò lavori nella casa estiva di Giuseppe Sala e che poi ha lavorato a Expo, guadagnando 500mila euro. Ospite di ‘Tagadà’ (La7) Balzani sottolinea: “La giunta Pisapia in questi 5 anni ha davvero governato sempre in piena trasparenza, con massima attenzione a tenere lontane ogni ombra. Mai ombre, mai sospetti. Bisogna sempre cercare di non trovarsi in situazioni imbarazzanti perché queste poi sono l’imbarazzo della comunità che si rappresenta

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lite Majorino (Pd) – Mussolini (Fi): “Fai sciocche polemiche”. “Minorino stronzo. Magari resuscita mio nonno”

next
Articolo Successivo

Statue coperte per Rouhani, Crozza: “Hanno trasformato la venere capitolina in una scarpiera dell’Ikea”

next