Gaffe esilarante della tv svedese SVT, che mercoledì scorso ha trasmesso un lungo dibattito in diretta tra il primo ministro Stefan Löfven e i parlamentari. Tuttavia, per un disguido tecnico, i telespettatori svedesi che hanno attivato i sottotitoli si sono imbattuti in frasi apparentemente non-sense, come “Cioccolato, cioccolato, cioccolato”, pronunciata dal leader del Partito di Centro Anders W. Jonsson, e “Costruirò il più bel castello di sabbia della galassia!”, urlata dall’ex ministro dell’Istruzione Jan Björklund. Il grottesco impasse è stato immortalato da un utente del popolare sito di photo-sharing, Imgur, attraverso una divertente gallery contenente tutte le espressioni più bislacche dei politici. E così il vice primo Ministro Åsa Romson rivela di avere due paia di stivali, uno rosso e uno giallo, ma non sa quale scegliere. “Lo chiederò alle mie bambole”, sentenziano i sottotitoli sballati. Il primo Ministro, invece, definisce “una vergogna” il fatto che non esistano treni che possano viaggiare sott’acqua senza rotaie, ma poi promette: “L’ultima invenzione: il fantastico treno dei dinosauri… subacqueo!”. L’incidente tecnico, che ha scatenato ilarità su scala larghissima, travalicando anche i confini della Svezia, è stato poi spiegato dal capo ufficio stampa di SVT, Camilla Hagert: per un errore del teletext, i sottotitoli del dibattito parlamentare erano, in realtà, quelli del cartone animato per bambini Dinosaur Train, che racconta la vita di un piccolo tirannosauro arancione adottato da una famiglia di pteranodonti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Moldova, proteste contro nuovo governo. Migliaia verso il Parlamento: sfondato cordone polizia

prev
Articolo Successivo

Litvinenko, indagine Uk: “Ex agente Kgb ucciso probabilmente per ordine di Putin”. Cameron: “Omicidio di Stato”

next