Partita tra l’Al Jahra e il Khaitan per Coppa nazionale del Kuwait: lo sceicco D’Ham al Shammari, patron dell’Al Jahra, dopo una doppia espulsione decide di invadere il campo per dirne quattro all’arbitro. Ma la discussione degenera e il proprietario del club aggredisce la giacchetta nera. Da lì è un parapiglia generale con tanto di intervento delle forze dell’ordine. La partita è poi ripresa e l’Al Jahra è stato battuto per 3-2 (video tratto da Youtube)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calcio, il Barcellona regala sempre magie: l’incredibile canestro coi piedi di Jordi Alba

next
Articolo Successivo

Calcio, paperissima in Germania: il rinvio del portiere è tragicomico

next