Il neo-premier canadese Justin Trudeau potrà contare come ministro della Difesa su un tenente-colonnello di origine indiana e di religione sikh, Harjit Sajjan. Sajjan ha giurato di fronte al capo del governo. A 45 anni assume uno degli incarichi più delicati perché dovrà occuparsi del ritiro di tutte le forze canadesi dai fronti di battaglia a partire dalle missioni di bombardamento aereo contro Isis in Siria e Iraq, così come promesso dal premier liberale. Ma non è l’unico ministro sikh dell’esecutivo canadese, che conta un altro esponente, Navdeep Bains, neo-ministro dell’Innovazione della Scienza e dello Sviluppo Economico

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Truffe biglietti aerei, 137 denunciati in tutto il mondo: fondi anche per la criminalità organizzata internazionale

next
Articolo Successivo

Sinai, Egitto su scatole nere: “Rumore strano in registrazione, aereo distrutto in volo”

next