Passano gli anni e le auto diventano sempre più sicure, a prescindere dalle dimensioni e dalla categoria cui appartengono. Lo dimostrano gli ultimi crash test dell’EuroNcap, l’ente indipendente europeo che si occupa di sicurezza stradale, che nelle ultime ore ha diffuso i risultati dei test effettuati su un gruppo di auto decisamente eterogeneo. Ciò che balza all’occhio infatti, è che nonostante la severità dei controlli e la diversità dei modelli, quasi tutte le vetture provate, dalla grande e lussuosa Audi A4 alla piccola Honda Jazz, passando per la Suv HR-V, hanno ottenuto il punteggio pieno, ovvero le 5 stelle. Unica eccezione la Volkswagen Caddy.

Il risultato della berlina di Ingolstadt non stupisce, vista la caratura (e il prezzo) di una quattro porte che offre un’ottima protezione per gli occupanti e anche per i pedoni (col cofano che si solleva per ridurre i danni in caso di investimento), ma merita sicuramente una menzione il premio Advanced assegnato ai suoi sistemi di prevenzione di incidente, come il Secondary Collision Brake Assist e il Pre-Sense Basic. Meno scontate invece le ottime prestazioni delle più economiche Honda HR-V e la citycar Jazz: entrambe molto sicure in tutte le situazioni (ma i poggiatesta della prima sono risultati un poco carenti per proteggere dai colpi di frusta), la più piccola in particolare è stata lodata sia per la protezione degli occupanti adulti sia per l’attenzione riservata ai passanti.

Una “specialità”, questa, costata le 5 stelle alla Volkswagen Caddy, che si è fermata a un gradino dalla vetta proprio per un paraurti giudicato troppo pericoloso per le persone (soprattutto a livello del bacino) e per la mancanza nella dotazione di serie di un sistema di frenata di emergenza, che ormai l’EuroNcap ritiene indispensabile per ridurre al minimo i danni da investimento. Prendere una stella in meno delle autovetture dello stesso marchio è un “vizio” comune a molte automobili derivate da veicoli commerciali.

Audi A4 – 5 stelle
Protezione adulti – 90%
Protezione bambini – 87%
Protezione pedoni – 75%
Sistemi di sicurezza – 75%

Honda Jazz – 5 stelle
Protezione adulti – 93%
Protezione bambini – 85%
Protezione pedoni – 73%
Sistemi di sicurezza – 71%

Honda HR-V – 5 stelle
Protezione adulti – 86%
Protezione bambini – 79%
Protezione pedoni – 72%
Sistemi di sicurezza – 71%

Volkswagen Caddy – 4 stelle
Protezione adulti – 84%
Protezione bambini – 78%
Protezione pedoni – 58%
Sistemi di sicurezza – 68%

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rapporto Aci-Istat 2014, 3.381 morti in incidenti stradali. Più di 500 sono pedoni

next
Articolo Successivo

Airbag difettosi Takata, 200 milioni di multa. Honda, Mazda revocano forniture

next