Onoranza funebre al prosciutto del ministro Crozza-Poletti nella puntata di “Crozza nel paese delle meraviglie” (La7), “ucciso” dalle ultime dichiarazioni dell’Oms sul consumo eccessivo di carne rossa lavorata, che secondo gli esperti aumenterebbe il rischio di cancro. “Senza la carne – ironizza – ci ritroveremo con 200 mila lavoratori disoccupati e tre milioni di maiali a spasso, come gli esodati. Stiamo studiando col ‘Josat’ per evitare che col crollo dei consumi del prosciutto ci riamagano a casa i lavoratori. Macelliamo gli esodati, è un idea che risolve il problema di tutti”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Toscana, convegno dei dirigenti Asl nel resort di lusso: 500 euro a testa in due giorni. Uno dei soci è senatore renziano

prev
Articolo Successivo

Omicidio Bussero, uomo ucciso a colpi di pistola: arrestato agente di polizia

next