L’estate è la stagione peggiore per chi ha bisogno di sangue, per questo è necessario informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza della donazione come gesto di solidarietà. E’ questo l’obiettivo dello spot, ‘Il tuo sangue, una botta di vita‘, che si rivolge a tutta la popolazione, con particolare attenzione ai giovani tra i 18 e i 35 anni e ai giovanissimi. Sono loro i futuri e potenziali donatori che vanno educati alla cultura della solidarietà e dell’attenzione nei confronti dell’altro. Il numero dei donatori nel 2014 è, infatti, leggermente in calo rispetto al biennio precedente. La campagna è promossa dal ministero della Salute in collaborazione con la presidenza del Consiglio dei ministri, d’intesa con il Centro nazionale sangue e il coordinamento Civis delle associazioni maggiormente rappresentative del settore (Avis, Cri, Fidas e Fratres)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Colosseo, calciatore del Rubin Kazan sfregia pilastro: denunciato. Il video di un suo post-partita

prev
Articolo Successivo

Don Mazzi: “In Vaticano c’è il diavolo. Dice di accogliere immigrati e tiene conventi chiusi”

next