Sono state tutte arrestate le quattro persone coinvolte in una sparatoria per una lite stradale sulla Cassia Bis a Roma. L’accusa è di rissa aggravata dall’uso di armi e lesioni gravi. Secondo una prima ricostruzione della polizia, la discussione è nata tra una guardia giurata, 52 anni, che guidava la propria auto, e tre cittadini del Pakistan, di 22, 23 e 27 anni, che viaggiavano su un’altra. Dopo essere stato aggredito, il vigilante ha estratto la pistola e ha sparato due colpi, ferendo due pakistani. Quando è intervenuta la polizia, uno dei cittadini stranieri è stato trovato con l’arma in mano ed è stato disarmato. I feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118: uno al Sant’Andrea e uno al Policlinico Gemelli con l’eliambulanza. Il ferito più grave, colpito da un proiettile al fianco, è ricoverato in prognosi riservata, mentre l’altro è stato sottoposto a intervento chirurgico ed è giudicato guaribile in 70 giorni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volla, sparatoria a mercato ortofrutticolo nel napoletano. Un morto e un ferito

next
Articolo Successivo

Luca Rastello, morto a Torino lo scrittore e giornalista

next