Parla a ruota libera l’ex presidente del Consiglio, Enrico Letta, nella sezione Pd di Testaccio a Roma, dove ieri sera ha presentato il suo libro “Andare insieme, andare lontano”. Matteo Renzi non viene mai nominato direttamente, ma le parole dell’ex premier sono tutte per lui: “Ho voluto scrivere un libro – dice Letta – perché comincio ad averne abbastanza degli hashtag e dei tweet: quando ci sono problemi complessi, ci vogliono riflessioni profonde. Prendiamo il tema più complicato di questi giorni: pensiamo che con un tweet o un hashtag si possa risolvere l’emergenza immigrazione?“. Letta, accolto con grande affetto dagli iscritti testaccini (è il quartiere dove vive l’ex premier) ha parlato anche di Mafia Capitale e delle scelte del Pd: “Marino si deve dimettere? Penso che ci servirebbe una grandissima discontinuità, spero possa farla lui, ma non so se è in grado. Però penso anche che le scelte vadano fatte per bene e dovunque: noi abbiamo fatto alcuni errori gravi. Io penso – afferma – che candidare De Luca in Campania non sia stata una grande idea. Se c’è una legge anti-corruzione che dice che De Luca non può essere presidente della Campania e il nostro partito lo candida, significa che a noi delle leggi anticorruzione non interessa granché”  di Tommaso Rodano, montaggio di Samuele Orini

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nutella, risposta di Agnese Renzi a Ségolène Royal: crepes allo stand Expo di Eataly

next
Articolo Successivo

Migranti, Emma Bonino: “Così muore l’Europa: quando tutti alzano muri”

next