Dodici tonnellate di hashish sono state sequestrate dalla guardia di finanza su una nave battente bandiera turca fermata in alto mare. La nave è stata scortata nel porto di Palermo. La motonave turca «Meryem» era stata bloccata nel pomeriggio di ieri in acque internazionali a ovest di Trapani. Le operazioni di abbordaggio in mare – dice la Gdf – sono state condotte, «dopo un’attenta attività di osservazione a distanza svolte anche da mezzi aerei, dagli uomini del Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pratica di Mare, che hanno impiegato in tale operazione due pattugliatori e un guardacoste, nonché un aereo ATR 42″. Nella stiva circa 400 colli, ciascuno del peso di circa 30 chilogrammi, di hashish. I 10 membri dell’equipaggio sono stati arrestati

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Sex and the Teens”, l’anticipazione del documentario sulla vita sessuale degli adolescenti

prev
Articolo Successivo

Auto su passanti a Roma, scarcerato il 19enne: “Ritenuto non responsabile”

next