Tutti parlano scontro interno nel Pd, ma nel frattempo il Partito della Nazione è realtà: in Puglia, dove Emiliano corre per la poltrona di governatore, a coordinare le liste civiche a suo sostegno c’è un ex esponente di Udc e Fi. Ma non è un caso isolato: dalla Campania alla Liguria, tutti gli esempi di trasformismo e ibridazione raccontati da Alessandro De Angelis e Nazareno Renzoni, che rivela: “Emiliano è perfetto come futuro sfidante di Renzi”, dicono nel Pd pugliese. Perché? Ha già vinto: non ha rivali. Emiliano mette su due liste civiche così i voti per il Pd diminuiscono e quando fa la giunta decide come vuole. Chi coordina le liste civiche a sostegno di Emiliano? Uno che viene da Forza Italia e ora è commissario dell’Udc. Il meccanismo è lo stesso ovunque. A sostegno di De Luca in Campania c’è la lista dei verdiniani di D’Anna. ‘Dopo le regionali porterò il grosso di FI al misto’ -dice Verdini- ‘Noi stiamo nel partito della Nazione con Renzi'”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Renzoni: “La vendetta della minoranza Pd si chiama Massimo D’Alema”

prev
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Emiliano: “Per me il Partito della Nazione è una leggenda”

next