Online hostess Sun Xiaohou smiles as she gives a live broadcast in Beijing April 4, 2015. In China’s online hostessing world, men find virtual company and the women can find riches. Sun is one of more than 10,000 hostesses on the internet site bobo.com, a live broadcasting web platform where anyone can record themselves singing, playing piano, dancing or just chatting. REUTERS/Jason Lee

PICTURE 20 OF 27 FOR WIDER IMAGE STORY ‘CHINA’S ONLINE HOSTESSES’SEARCH ‘XIANGGONG’ FOR ALL IMAGES

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chat: no erotismo, via a flirt e regali virtuali, Bobo.com spopola in Cina

next