Sono state migliaia, si calcola quasi 12 mila, le persone che nel corso della notte hanno partecipato a L’Aquila alla fiaccolata in ricordo delle vittime del sisma avvenuto nella notte tra il 5 e 6 aprile 2009 che provocò 309 vittime e il ferimento di circa 1600 persone. Tanta la commozione che ha accompagnato il lungo corteo che si è snodato per via XX settembre partendo dalla sede del vecchio Tribunale fino a raggiungere la centralissima piazza Duomo, dove si è svolta la veglia fino alle 3.32, l’ora fatale in cui la terrà tremò brutalmente. La messa è stata celebrata dall’arcivescovo Metropolita Giuseppe Petrocchi. Poi si è ripetuto il suono dei 309 rintocchi della campana e sono stati letti i nomi delle vittime. Lungo il percorso il corteo è passato dinanzi alla Casa dello studente, uno dei luoghi simbolo della tragedia dove, sotto le macerie, morirono otto giovani. Dinanzi al corteo un gruppo di genitori delle vittime che hanno indossato la maglia con la scritta ”6 aprile 2009 – il fatto non sussiste”, chiaro riferimento alla sentenza che ha assolto la Commissione grandi rischi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terremoto dell’Aquila, “I morti sono omicidi, non ci aspettiamo più niente dallo Stato”

prev
Articolo Successivo

Venezia, fermato latitante turco: “E’ un terrorista, reclutatore per la Dhkp-C”

next