Dopo il museo di Mosul e le rovine dell’antica capitale assira di Nimrud, un presunto video dello Stato Islamico mostra anche la distruzione di statue del valore inestimabile nell’antica città di Hatra, nel nord dell’Iraq, con pesanti martelli e raffiche di kalashnikov. Nel video, che è stato diffuso la notte scorsa, un membro del gruppo colpisce ripetutamente con un martello da fabbro il retro di una statua che cade a terra in pezzi. Mentre un altro estremista spara con un kalashnikov contro un’altra statua. L’Isis aveva già detto nelle scorse settimane di avere distrutto una parte di Hatra, fondata nel III secolo avanti Cristo dalla dinastia dei Seleucidi e dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ma non aveva mostrato le immagini

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germanwings, aereo fatto atterrare a Stoccarda per una perdita di carburante

next
Articolo Successivo

Turchia, spari contro pullman del Fenerbahce: ferito l’autista

next