“Non ho elementi per dire che verrà impressa un’accelerazione sulla riforma delle intercettazioni. Il testo è quello in discussione alla Camera”. A dirlo al Senato è il Guardasigilli Andrea Orlando che risponde così a chi gli chiede un commento sulla richiesta arrivata anche da parte del capogruppo di Area Popolare (Ncd – Udc) Renato Schifani di “accelerare sulle revisione della materia delle intercettazioni, perché è una questione di civiltà“. Ma una sponda a Ncd arriva da Forza Italia con Maurizio Gasparri: “Questi della sinistra sono dei cialtroni, ora s’indignano per D’Alema e quando c’era Berlusconi dov’erano, si devono vergognare”, afferma il vicepresidente del Senato. Per il senatore Pd Felice Casson: “Il progetto di Renzi riguarda solo una limitazione della pubblicazione delle intercettazioni non penalmente rilevanti, mentre il progetto di Ndc, portato avanti da Schifani, riguarda una limitazione dell’uso ed è pericoloso”  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Pietro: “Fiction ‘1992’? Ha tante scene di sesso, magari ci fossero state davvero”

next
Articolo Successivo

Intercettazioni, Gratteri: “Stop agli integrali nei provvedimenti giudiziari”

next