E’ iniziato questa mattina intorno alle ore 8.00 lo sgombero da parte delle forze dell’ordine della sede principale del Blocco Studentesco, sezione giovanile di Casa Pound, nel quartiere Flaminio di Roma. L’ordine di sequestro preventivo per occupazione di stabile pubblico è arrivato dalla Procura di Roma su segnalazione dell’Ater, l’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale del Comune di Roma, proprietaria dello stabile di piazza Perin del Vaga n.1. I militanti di Blocco Studentesco avevano occupato il locale nel 2006. Diversi blindati di Polizia e Carabinieri erano presenti sul posto, dopo qualche ora sono avvenuti alcuni scontri corpo a corpo tra poliziotti in tenuta anti sommossa e militanti del Blocco, che si sono schierati a difesa della sede per sbarrarne l’accesso. “In questa piazza ci sono decine di assegnazioni finte – commenta Andrea Antonini vicepresidente di Casa Pound – se la sono presa con noi che occupavamo pacificamente questo spazio di 15mq. Non finisce qui, andremo a rappresentare le nostre istanza alla regione, all’assessore alla casa e al sindaco Ignazio Marino”  di Giulia Di Stefano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ashya King, guarito il bambino britannico “rapito” all’ospedale dai genitori

next
Articolo Successivo

Roma Capitale, indagine commissione: “Fondi pubblici a Vaticano per 15 milioni dal 2012 al 2014”

next