«Su Cofferati mi sarei aspettato un po’ più di rispetto», dichiara l’ex presidente del Pd Gianni Cuperlo, ospite a L’Aria che tira su La7, dopo l’uscita dal partito del candidato alle primarie liguri Sergio Cofferati, che aveva denunciato scorrettezze nelle operazioni di voto “senza ricevere dai vertici Pd alcuna risposta”. «Sulle primarie il partito si è pronunciato prima della commissione di garanzia», continua Cuperlo, che ricorda: «abbiamo invalidato quelle di Napoli per molto meno. Se nelle primarie del centrosinistra vengono apertamente chiamati politici di centrodestra, è evidente che c’è un problema»

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La Gabbia, i benefit di Napolitano da ex presidente e l’auto blu con autista al figlio Giulio

prev
Articolo Successivo

Mughini a Martinelli: ‘Cretino’. Maionchi a Cattaneo: ‘La retorica la faccio quando cazzo pare a me’

next