Drammatico annuncio dell’ex ministro degli Esteri, Emma Bonino, che ai microfoni di Radio Radicale ha annunciato di avere un tumore al polmone sinistro. “Recentemente mi sono sottoposta a dei controlli medici routinari” – ha esordito – “che hanno evidenziato la presenta di un tumore al polmone sinistro. Si tratta di una forma localizzata e ancora asintomatica, ma ciononostante richiederà un trattamento lungo e complesso di chemioterapia che è gia’ stato iniziato e che durerà almeno sei mesi”. E ha sottolineato: “Non sono intenzionata ad interrompere le mie attività, perché da una passione politica non ci si può dimettere, però e’ chiaro che le mie attività dovranno essere organizzate in base alle esigenze mediche cui è necessario dare in questo momento una priorità assoluta, cosa non facile anche per me”. Poi con voce rotta dalla commozione ha aggiunto: “Pregherei gli operatori dei media di rispettare questa situazione, senza mettervi a fare indagini o robe varie. E ringrazio gli operatori che anche nei momenti più difficili mi sono stati accanto nel limite delle loro possibilità. In particolare, ringrazio Antonella Rampino, Giovanna Casadio, Stefano Folli, Stella Pende, pochissimi altri, oltre che la stampa straniera“. E infine un un invito agli ascoltatori: “A tutti coloro che in Italia e altrove affrontano questa o altre prove voglio solamente dire che dobbiamo tutti sforzarci di essere persone e di voler vivere liberi fino alla fine. Insomma io non sono il mio tumore e voi neppure siete la vostra malattia. Dobbiamo solamente pensare che siamo persone che affrontano una sfida che è capitata. Dovrò ridurre le mie attività” – ha concluso – “ma spero che il vostro affetto e incoraggiamento si trasformino in iscrizioni ai Radicali e al Partito Radicale, che possono essere simpatici o meno, non li avete mai apprezzati moltissimo, ma forse è arrivato il momento di dirvi che le battaglie che portiamo avanti, che portano avanti magari oggi sembrano marginali, ma invece sono fondamentali per la vita di tutti e per la democrazia, in particolare in questo momento così difficile per il mondo”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Primarie Liguria: la fine del Pd ligure

prev
Articolo Successivo

Primarie Liguria, Orfini: “Strumento da salvaguardare, ma maggiori regole”

next